A tutti piacerebbe poter essere sempre felici ma purtroppo nella vita accadono delle cose negative che in alcuni momenti ci rendono tristi. Esistono vari tipi di persone, quelle più ottimiste che riescono ad affrontare la vita con più ottimismo e fanno meno fatica a raggiungere la felicità ma esistono anche delle persone molto negative che si abbattono più facilmente. Nel corso degli anni gli scienziati hanno fatto varie ricerche sulla felicità e si sono chiesti se esistano dei metodi per poterla raggiungere in maniera più facile.

Un po’ di tempo fa, per esempio, uno scienziato ha affermato di aver scoperto la formula per la felicità. Oggi ti vogliamo mostrare un altro studio molto importante, pubblicato sul Time, che afferma che il nostro cervello può essere allenato per essere felici. Alcuni psicologi hanno affermato che con alcuni esercizi particolari è possibile poter insegnare al nostro cervello a raggiungere la felicità o, addirittura, l’infelicità. Secondo gli studiosi tutto ciò che occorre è seguire con attenzione tre tipologie di esercizi.

sorriso

Gli esercizi sono davvero molto semplici ma, secondo gli studiosi, possono rivelarsi davvero molto utili per poter migliorare l’umore. Il primo passo consiste nello scrivere, prima di andare a dormire, tre cose positive che sono successe durante la giornata. Si tratta di una cosa rapidissima e molto semplice che può essere molto importante per raggiungere la felicità. Il secondo esercizio utile secondo gli psicologi è cercare dei confronti e dei paragoni con le altre persone.

Gli studiosi però ci tengono a precisare che questo confronto non deve avvenire con delle persone che reputiamo migliori di noi ma al contrario bisogna confrontarci con persone che, per qualsiasi motivo, reputiamo peggiori. Questo esercizio, secondo gli psicologi, contribuisce moltissimo a poter migliorare il nostro stato d’animo. Per finire, l’ultimo dei tre esercizi consiste nel pensare al passato ma cambiando il punto di vista in cui guardiamo ai ricordi.

Gli studiosi ci tengono a specificare che ovviamente bisogna guardare alle cose che ci sono capitate in passato da un punto di vista positivo. Inoltre, secondo alcuni psicologi il lavoro che si fa potrebbe influire molto sullo stato d’animo delle persone e sulle scelte che fa. Fanno notare, per esempio, come alcune persone che fanno dei lavori in particolare, come per esempio gli avvocati, hanno più possibilità di cadere in depressione rispetto ad altre persone che fanno altri mestieri.

Ciò dipende dal fatto che gli avvocati, a causa del loro lavoro, tendono a stare in contatto con casi più negativi e per questo motivo la loro mente si è abituata ad essere più pessimista. Secondo gli scienziati passano questi tre esercizi per poter abituare il nostro cervello alla felicità. Non sappiamo quanto questo metodo possa funzionare ma, visto che è molto semplice, provarlo non costa nulla. Cosa aspetti? Mettiti alla prova per vedere se funziona! (Fonte Wi